ALOE

L’aloe è una pianta che erroneamente viene definita grassa; in realtà, appartiene alla famiglia delle liliacea (gigliacee) ed è  originaria dell' Africa orientale e meridionale, ma cresce benissimo anche in altri climi caldi e asciutti (tropicali).

Esistono centinaia di varietà diverse di aloe, ma quella più utilizzata è l'Aloe Vera, ricca di componenti nutrizionali che la rendono utile per contrastare tantissimi disturbi che impediscono all’organismo di stare in forma.

L’aloe può essere utilizzata o per via interna sotto forma di polpa o per via esterna sotto forma di gel.

Assunta per via interna, l’aloe:

  • depura l'organismo sia dalle tossine esogene (provenienti dall'esterno, introdotte per via orale o respiratoria), che da

  • stimola e riequilibra il sistema immunitario, aumentando le difese dell'organismo;

  • è di aiuto in caso di problemi ossei e articolari, come l'artrite;

  • svolge una marcata azione eupeptica, colagoga, antinfiammatoria sull'apparato digerente, con effetto cicatrizzante, riepitelizzante, riequilibrante del pH e della flora batterica gastrointestinale;

  • utile in caso di disturbi gastrici quali gastrite e ulcera, colite e colon irritabile;

  • la grande ricchezza di vitamine, minerali e aminoacidi fa del succo di Aloe Vera, un ottimo antiossidante, nutriente e tonificante cellulare.

    Il gel di Aloe Vera per uso esterno,è largamente conosciuto per le sue proprietà antinfiammatorie, lenitive, calmanti, idratanti, anestetiche, rinfrescanti, cicatrizzanti, antibiotiche, quindi il suo uso è ideale in caso di pelle secca e danneggiata, mani screpolate, irritazioni della pelle e ustioni, scottature solari, punture di insetti, prurito, abrasioni e dermatiti, lesioni ulcerative, piaghe, pustole della varicella pruriginose.

    Date le numerose proprietà dell’aloe, sul mercato ci sono una miriade di prodotti che la contengono creme, dentifrici, detergenti, e addirittura detersivi.

    Affidatevi al vostro erborista di fiducia, il quale vi consiglierà sicuramente  prodotti a base di aloe di qualità, soprattutto per quanto riguarda la polpa.

    Una buona aloe dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  • dovrebbe contenere esclusivamente la parte più pregiata ed attiva della pianta: il filetto Interno;
  • non dovrebbero essere usati ingredienti economici e scadenti come le polveri, i liofilizzati, gli estratti della pianta intera, i concentrati;
  • dovrebbe essere prodotta seguendo un sistema artigianale e manuale a bassa temperatura che mantiene pressoché inalterate le proprietà della pianta fresca; in alcuni casi vengono utilizzate nuove tecnologie quali i filtri al carbone, gli enzimi e il calore che, se da un lato permettono una forte riduzione dei tempi e dei costi di produzione, dall’altro alterano significativamente le caratteristiche e le proprietà della pianta;
  • le foglie dovrebbero essere sfilettate manualmente; cioè dovrebbe essere tolta la cuticola esterna della foglia, in modo da eliminare l’aloina.  Aloe, comunque, se privata dell’aloina attraverso la decorticazione delle foglie o opportuni trattamenti, non comporta precauzioni d’uso fatta eccezione per rarissimi casi di allergia ad altri elementi presenti nel succo. 
  • con un processo produttivo rapido (imbottigliamento subito dopo il raccolto) e ad elevate misure di sanitizzazione è evitata l’aggiunta di  un conservante : il sodio benzoato.
Stampa Stampa | Mappa del sito
© BIOECO WORLD GALVANI 28 87036 RENDE Partita IVA: ${diy_website_personperoperty_IT_TAX_ID}